Chi siete e perché dovrebbe interessarmi?

È una domanda lecita, in particolare se penso a molte delle mie riunioni, quando vai al cuore di ciò che la persona che hai di fronte sta effettivamente pensando.

Quindi, chi siamo e perché dovrebbe interessarti? NetApp è un’azienda di servizi dati per il cloud ibrido: facciamo in modo che le aziende abbiano i propri dati e applicazioni nel posto giusto, al momento giusto, con le caratteristiche adatte ad accelerare l’innovazione e trovare nuove informazioni. Facciamo tutto questo aiutando i clienti a costruire il proprio data fabric.

Siamo concentrati su tre aree: la prima consiste nello sviluppare quelle che crediamo siano le migliori e più avanzate piattaforme fisiche integrate nel cloud per gestire i workload più tradizionali che le aziende vogliono mantenere on-premise. Mi riferisco alla nostra piattaforma All Flash FAS (AFF) leader di settore, alla nostra soluzione FlexPod Converged Infrastructure (CI) con Cisco o alle tecnologie avanzate per performance estreme come MAX Data.

Poi ci sono le tecnologie che consentono alle aziende di creare le proprie piattaforme di cloud privato, utilizzando le nostre soluzioni HCI o StorageGRID.

Infine, abbiamo implementato molte delle nostre soluzioni direttamente nei principali hyperscaler, AWS, Azure e GCP. Ciò offre le performance e la protezione di livello enterprise

che le aziende devono avere al fine di eseguire applicazioni più critiche nel cloud. Per esempio, abbiamo una soluzione completamente certificata per eseguire SAP in Azure con i nostri servizi storage (Azure NetApp Files) come piattaforma dati a supporto.

Tutti questi sono effettivamente end point in cui possono risiedere dati e applicazioni: si tratta di scegliere quelli giusti con le caratteristiche più adatte per ciò che si desidera raggiungere.

Ora che sei in grado di scegliere gli end point giusti per te, cosa succederebbe se potessi semplicemente mapparli tutti, indipendentemente dal fatto che si trovino on-premise o in uno dei provider cloud? Una volta mappati tutti, puoi associare loro i metadata, in modo da poter applicare le funzionalità basate su regole. Per esempio, puoi assegnare il “Tier 1” come metadata a tutti gli end point che richiedono il massimo livello di protezione, poi semplicemente crei una policy di protezione e la applichi a tutti i volumi associati a “Tier 1”, indipendentemente da dove si trovano questi end point.

Dopo aver mappato gli end point puoi anche iniziare a integrarli. Magari hai un volume on- premise che si trova sulla nostra piattaforma AFF. Immagina di poter creare una connessione da questo a un volume residente in Azure, con DR, o Test e Sviluppo o anche solo un modo più semplice di migrare i dati?

Ora possiamo ottimizzarli, possiamo monitorare la velocità con cui crescono, la quantità di dati che possono essere archiviati, ti avvisiamo su come puoi continuamente ottimizzare le caratteristiche del tuo data fabric man mano che si evolve, dandoti anche le informazioni necessarie per capire se la posizione corrente dei dati è la più conveniente.

Con queste basi, puoi ora iniziare ad associare i servizi. Dal punto di vista della sicurezza, possiamo mostrarti chi sta accedendo ai dati attraverso il fabric, avvisandoti di comportamenti insoliti, e continuiamo a sviluppare le nostre capacità per essere in grado di fornire i report sulla conformità dei dati.

Pensaci: hai sotto controllo tutti gli end point all’interno del tuo fabric, poi qualcuno copia i dati da un’area on-premise in Azure. Per prima cosa possiamo avvisarti del fatto che si è

verificata questa attività, poi possiamo consentirti di eseguire un report per capire se il file che è stato spostato potrebbe esporti a un rischio o a una violazione di conformità.

Il nostro NetApp Kubernetes Service (NKS) ti consente di creare, in pochi clic, dei cluster Kubernetes che possano comprendere qualcuno o tutti i principali Hyperscaler, AWS, Azure o GCP, e dovresti solo scegliere la piattaforma HCI on-premise, allegando lo storage persistente se necessario, utilizzando l’orchestrator di storage Trident.

I nostri partner tecnologici possono anche associare i propri servizi al Data Fabric dato che l’intero ambiente è costruito utilizzando API aperte. È semplice aggiungere eventuali funzionalità di cui hai bisogno per i dati e le applicazioni tra gli end point.

Faccio questo genere di discorsi con quasi tutte le aziende che incontro e sembra sempre che funzioni. Ciò che NetApp fa oggi è quindi ben altro rispetto alle attività dell’azienda di storage in cui sono entrato 15 anni fa.

I dispositivi storage per ora sono ancora importanti, ma la migrazione verso il cloud sta accelerando. Sono felice che abbiamo fatto un investimento così grande oltre 5 anni fa per far crescere le nostre funzionalità di Cloud Data Services.

Sarei preoccupato se fossimo ancora solamente una società di storage e iniziassimo solo ora a pensare al Cloud.

One thought on “Chi siete e perché dovrebbe interessarmi?

  1. Grazie Matt per il tuo contributo, NetApp ha affrontato un cambiamento radicale negli ultimi anni Siamo una vera Data company che opera su più mercati. Lo Storage oggi è uno di questi, ma i Cloud Data Services saranno il nostro futuro e questo cambierà il nostro business model

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.